Sign in / Join
0

Guida all'Ascolto della Musica Rock

GUIDA ALL'ASCOLTO DELLA MUSICA ROCK – odeporico per il musicista escursionista

  • Autore : Giovanni Unterberger
  • Editore : Volontè & Co
  • Pag : 190
  • Prezzo al pubblico : 14,90 €

 

La casa editrice milanese Volontè ha da poco pubblicato un libro/guida scritto da Giovanni Unterberger, stimato musicista e storico fondatore dell’Accademia Lizard, presente oramai in oltre 60 scuole di musica in Italia. Unterberger ha all’attivo oltre ottanta libri di carattere musicale, dodici dei quali è autore.

 

Iniziamo subito a chiarire il termine arcaico che usa l’autore per definire questa sua opera: odeporico, cioè che ha a che fare con il viaggio, non a caso il libro è rivolto al musicista 'escursionista'. Ecco, non dobbiamo pensare al musicista che si arrampica sulle cime delle montagne, bensì al musicista curioso e desideroso di intraprendere un viaggio metaforico per carpire i segreti melodici, armonici e ritmici celati all’interno delle canzoni rock.

 

E di viaggi qui se ne contano almeno ventidue, tanti quanti i brani presi in esame da Giovanni: si parte da Phil Collins per arrivare a Peter Gabriel, ci si addentra nei brani di Lennon e McCartney, Crosby Still and Nash, gli Yes con l’inconfondibile voce di Jon Anderson capace di raggiungere note acutissime senza il minimo sforzo, per poi arrivare anche a parlare di rock cantautorale citando Paul Simon, James Taylor, spingendoci fino al ragtime di Scott Joplin.

 

Per ogni brano l’autore fa un’analisi su due fronti principali: il primo di carattere storico spiegando la genesi del brano stesso mentre il secondo è puramente didattico, per questo motivo è importante sottolineare che per gustare al meglio questo libro ci si deve avvalere di Youtube, Spotify iTunes, che serviranno per comprendere più adeguatamente i vari passaggi evidenziati da Unterberger.

 

Nelle 190 pagine non mancano di certo delle curiosità legate ai brani in esame, come ad esempio l’utilizzo di uno strumento musicale molto distante dal mondo rock, il timpano, che fece la sua comparsa grazie ad un gruppo meteora come i Dream Academy; il solo di chitarra di "I’m only sleeping" di George Harrison ottenuto con un nastro magnetico montato alla rovescia; le variazioni di metrica presenti nei brani dei Beatles, segno distintivo di quanto fossero avanti i quattro 'scarafaggi' di Liverpool; le origini –bizzarre- del significato ragtime e infine la storia –interessantissima- dalla genesi ai giorni nostri dei gruppi barbershop. Non vi racconto di più per non rovinarvi il gusto di leggere e ascoltare!

 

Un libro consigliato non solo ai musicofili escursionisti ma, soprattutto, visto che stiamo parlando del fondatore della Lizard, per gli insegnanti e studenti di tutte le scuole di musica; in appendice trova spazio una tabella riservata agli studenti per una generica valutazione su ogni brano preso in esame.

 

 

 

Leave a reply