Sign in / Join
0

La TECnology Hall of Fame nomina 8 grandi dell'audio

Circa 15 anni fa, nel puro stile hollywoodiano, George Petersen, noto giornalista del mondo audio-pro, si chiese come mai attori, registi e star della musica dovessero vedere il loro nome lastricare il marciapiede di Hollywood Boulevard mentre coloro che con le loro idee ed invenzioni hanno reso possibili quei successi non debbano essere altrettanto celebrati. Nacque così la TECnology Hall of Fame, che dal 2015 è ospitata dal NAMM Museum of Making Music che in occasione della grande fiera mondiale degli strumenti musicali elegge i propri mostri sacri ad imperitura memoria.

 

Ogni anni oltre 50 esperti da tutto il mondo nel campo dell'audio, editoria, educazione, ingegneria e produzione musicale, scelgono le nomination per l'ambito Award che premia le migliori invenzioni della storia in questo settore, ovvero quelle che hanno costituito un contributo altamente significativo nell'avanzamento della tecnologia audio.
Anche quest'anno 8 nomination sono state presentate per la TEC Hall of Fame, e comprendono scoperte ed idee che spaziano dagli anni '40 fino ad oggi, tenendo presente che le invenzioni devono avere almeno 10 anni per poter essere nominate. Ad Anaheim il prossimo 26 gennaio, in occasione del Winter NAMM verrà eletto il vincitore.

 

Scopriamo quali sono i nominati e rivediamo brevemente la storia delle loro scoperte:

 

  • 1943 - Camera AnecoicaLeo Beranek (1914-2016)L'esperto di acustica e professore dell' MIT scomparso un paio d'anni fa a ben 102 anni, realizzò per primo questo tipo di camera che riduce al minimo le riflessioni di qualsiasi segnale dalle pareti ed interferenze dall'ambiente esterno. Questi spazi richiedono mille astuzie ingegneristiche per fermare le riflessioni e permettono di testare prodotti e tecnologie in assenza di altri segnali e in condizioni che simulano l'ambiente aperto ritorni del segnale. Le misure di precisione possibili in camera anecoica hanno reso possibile lo sviluppo di tecnologie audio estremamente più precise come microfoni, trasmettitori, ricevitori wireless, telefoni cellulari e molto altro ancora.

camera anecoica sm strumenti musicali

 

  • 1957 - Microfono a nastro M160beyerdynamicInventato negli anni '20 da Schottky e Gerlach, il microfono a nastro è un traduttore che utilizza un sottilissimo nastro metallico pieghettato sospeso tra due magneti. Le sue vibrazioni causate dalle onde di pressione, i suoni, generano un segnale elettrico che viene poi amplificato per essere diffuso o registrato.
    L'M 160, progettato dalla tedesca beyerdynamic, rimane una pietra miliare di questo tipo di trasduttore, con il suo suono morbido e bilanciato, tanto che, prodotto nel '57 è ancora oggi venduto in tutto il mondo, diventando uno dei prodotti audio con la più lunga storia e continuità.

 

beyerdynamic-m-160 sm strumenti musicali

  • 1964 - Microfono Electret -  Bell Labs - Gerhard Sessler/James WestProbabilmente una delle invenzioni più rivoluzionarie nel mondo dell'audio, un microfono a condensatore che non ha bisogno di alimentazione esterna, grazie alla sua polarizzazione permanente. Questa trovata dei laboratori intitolati a Graham Bell ha permesso la miniaturizzazione dei microfoni e la loro produzione ad un costo molto più basso, quei microfoni che ora troviamo in moltissimi dispositivi musicali che utilizziamo ma, soprattutto, nei miliardi di smartphone e tablet che sono oggi forse l'oggetto più simbolico della rivoluzione digitale e della globalizzazione. microfono elctret sm strumenti musicali
  • 1964 - Sintetizzatore Modulare Moog Robert Moog (1934-2005)Robert Moog ha impresso il suo nome nella storia della musica con le sue invenzioni nel campo della sintesi sonora. Il suo sintetizzatore modulare è uno di quegli strumenti che sono diventati non solo simbolo di un'epoca ma anche una leva altrettanto importante per lo sviluppo di nuovi generi e continua sperimentazione. dai Beatles, Monkees, Rolling Stones, Keith Emerson, Wendy Carlos, Depeche Mode fino ad arrivare ai Black Keys e i Daft Punk, sono solo alcuni dei nomi più illustri che hanno utilizzato questi synth per distinguere il loro suono.

 

Moog_Modular 55 sm strumenti musicali

 

  • 1991 -RADAR Registratore audio 24-tracce su HD -  iZ TechnologyNel Marzo 1991 iZ Technology presentava il suo RADAR, un prototipo del primo registratore digitale a 24 tracce direttamente su hard disk al Musikmesse. Dal 1994 al 1999 il RADAR II fu uno delle macchine più ambite dagli studi di registrazione, grazie alla sua qualità in grado di rivaleggiare con i registratori a nastro multi-traccia professionali. Oltre 3000 unità RADAR sono arrivate da allora negli studi di tutto il mondo.

 

Radar Studio sm strumenti musicali

Il successore più moderno del registratore digitale su HD, il Radar Studio con schermo touch

  • 1991 - Independent Measurement (SIM) systemMeyer Sound Labs SourceAnni di ricerca hanno portato i laboratori di ricerca Meyer Sound a sviluppare questo sistema hardware/software in grado di dare una svolta al modo di lavorare sull'ottimizzazione e regolazione degli impianti per la musica live. Il SIM è un analizzatore audio che analizza un intero sistema e ne verifica le performance dei singoli componenti elettronici, permettendo agli ingegneri del suono di ottimizzare le prestazioni degli impianti PA per l'acustica reale delle location dove suonare. Oggi questi dispositivi permettono l'ottimizzazione in tempo reale dell'audio live con una resa degli impianti sempre più precisa e ad alta definizione.

Meyer Sound SIM 3 sm strumenti musicali

  • 1992 - Preamplificatore Microfonico HV-3 Millennia MediaQuesto preamplificatore microfonico stereo, creato dall'ingegnere del suono John LaGrou, è diventato uno dei miti recenti della storia della registrazione audio, considerato da molti dei più stimati ingegneri del suono come il migliore della sua epoca, e forse tutt'oggi, nella resa fedele delle caratteristiche del microfono. Proprio per questo è stata una delle scelte che è andata per la maggiore nella registrazione degli strumenti acustici come la chitarra o il pianoforte. Innumerevoli dischi vincitori di premi nel campo della musica classica si basano sul suono di questo preamplificatore super-trasparente.

millennia_hv_3c sm strumenti musicali

 

  • 2000 - VerTec line array JBL ProfessionalUtilizzato per la prima volta per il suono della convention democratica per la corsa presidenziale USA nel 2000, il line array di JBL è stato uno dei prodotti più innovativi nel campo della musica live dopo l'avvento del famoso V-DOSC di L-Acoustic, il primo line array commerciale di successo.

JBL VerTec sm strumenti musicali

Nella TECnology Hall of Fame sono stati inserite invenzioni mitiche come il cilindro registratore di Edison, i primi microfoni e sistemi audio, così come il primo registratore a nastro. Chi sarà il prossimi a ricevere l'onore di entrare nella perenne memoria della storia dell'audio?

Leave a reply