NI Noire – L'originale pianoforte di Nils Frahm

Native Instruments ha rilasciato questa nuova libreria per Kontakt, realizzata in collaborazione con  Nils Frahm. La sorgente è il gran coda Yamaha CFX impiegato abitualmente dal pianista e compositore tedesco, catturato nella Saal 3 all’interno dei rinomati studi di registrazione Funkhaus di Berlino.

 

 

NI noire

Nils Frahm mentre suona il suo Yamaha CFX

Noire Pure e Felt

Si tratta di due set di multisample per complessivamente 16 GB: nel primo è catturato nel dettaglio il suono del raffinato CFX, mentre nel secondo ritroviamo un suono caro a Nils Frahm, dove tra i martelli e le corde del pianoforte è inserito un feltro per creare un suono morbido con un minor attacco. Tra i parametri di editing troviamo regolazioni per attacco, rilascio, risonanza, Overtones, rumori tipici e molto altro.

 

 

NI Noire: Particles Engine

Si tratta di un nuovo algoritmo associato a un arpeggiatore, in grado di generare note e suoni durante l’esecuzione, per ottenere una sequenza originale e piuttosto elaborata. Particles Engine attinge da un database sonoro che comprende non solo i rumori tipici dello strumento, ma anche particolari effetti quali le corde pizzicate o percosse con bacchette o spazzole. La sezione effetti di Noire comprende un equalizzatore, un compressore, un riverbero a convoluzione e algoritmi di Delay desunti dal plugin Replika.

 

 

Lo Yamaha CFX di Nils Frahm è stato campionato da Uli Baronowsky e il team di Galaxy Instruments, che per NI avevano già creato in passato altre librerie quali Una Corda, The Definitive Piano Collection, Thrill o The Giant. I controller MIDI impiegati durante la programmazione di Noire sono il Komplete Kontrol S88 e il Kawai VPC1. Una libreria piuttosto trasversale come proposta, in cui tradizione e innovazione viaggiano a braccetto. Siamo molto curiosi di provarla: rimanete sintonizzati!

 

INFO

MIDIMUSIC

Leave a reply