Yamaha svela la nuova serie di synth MODX

La location è perfetta, la grande mela New York, che con l'imminente autunno diventa una delle città più godibili al mondo. L'ospite d'eccezione c'è, un "certo" Richard Devine che della sintesi ha fatto il suo credo...è quindi così che Yamaha decide di togliere il velo, in diretta Facebook, a quella che è già stata definita la nuova linea di punta dei sintetizzatori del marchio giapponese: MODX, composta da tre modelli a 61, 76 e 88 tasti dalle dimensioni e il peso contenuti. La nuova serie aggiorna quelle che erano le caratteristiche dei predecessori MOXF: troviamo un engine FX-X a otto operatori con polifonia massima di 64 note, synth ensinge AWM2 con otto volte le forme d'onda di MOXF e polifonia di 128 note stereo con Motion Control Synthesis per l'integrazione e il controllo di entrambe gli engine, Seamless Sound Switching a quattro parti e memoria flash interna da 768 MB.

 

 

L'engine AWM2 non è un semplice playback di sample, ognuna delle 16 parti da cui è composto integra un sintetizzatore interamente programmabile con filtro, amplitude, pitch ed envelope generator per filtro, nove LFO, eq a tre bande e doppio insert dedicato per effetti con Virtual Circuitry Modeling.

L'engine FM-X è un tipo di sintesi altamente sofisticata in grado di riprodurre i mitici suoni dei synth anni '80 ma anche le moderne sonorità EDM, senza alcuna fatica, con la massima potenza e fedeltà sonica. Gli otto operatori FM perfettono una palette timbrica che può dare tanta gioia ai moderni sound designer.

 

Yamaha MODX sintetizzatore synth keyboard tastiera digital

Il modello MODX6

La memoria ROM è stata espansa a 5,6 GB, ci sono 2370 nuove forme d'onda rispetto a MOFX per un totale di 6347. Le connessioni contano interfaccia audio 4x10 I/O e 16 canali MIDI da trasmettere a e da un computer o un device mobile iOS tramite porta USB; un ingresso A/D permette di processare un segnale audio esterno tramite il DSP interno del synth.

I controlli ben disposti vedono la presenza di un ampio displya centrale per tenere sotto controllo visivamente tutto ciò che l'utente può editare; anche qui è presente il Super Knob per il controllo di tantissimi parametri (qualcosa come 128).

I modelli MODX6 e MODX7 montano tastiera synth weighted mentre MODX8 ha 88 tasti pesati Graded Hammer Standard action.

 

Yamaha MODX sintetizzatore synth keyboard tastiera digital

 

Yamaha MODX6 sarà in vendita al prezzo di € 1435. MODX7 sarà in vendita al prezzo di € 1640. mentre MODX8 sarà in vendita al prezzo di € 1896. Sul sito Yamaha è possibile acquistare le custodie create appositamente per la serie MODX nelle tre misure, quella per il modello a 88 tasti è dotata di rotelle per il comodo trasporto.

 

Yamaha MODX sintetizzatore synth keyboard tastiera digital

 

YAMAHA

 

Leave a reply