Rapporto Qualità/Prezzo8
Componenti8
Sound8
Interfaccia9
8.3
Reader Rating: (0 Rates)0

Tra interfacce digitali e pedalboard, ecco il prodotto perfetto per il chitarrista con lo sguardo rivolto all’avvenire: Laney IRT-X!

Nuovo prodotto Laney per i chitarristi più futuristi: IRT-X è un monitor audio amplificato con diverse possibilità di utilizzo e configurazione che si inserisce in un mercato affollato di interfacce digitali e pedalboard, colmando un vuoto e dando delle possibilità di collegamento e utilizzo finora inedite, quindi una vera e propria novità da scoprire e approfondire.

Panoramica generale

IRT-X di Laney è un monitor, o meglio una coppia se pensiamo a una configurazione più completa, che può essere utilizzata indistintamente come monitor da studio o cabinet per chitarra essendo dotato al suo interno di uno speaker emulator. Questa sua particolarità consente il collegamento diretto a una pedaliera o a un preamplificatore, costruendo così il proprio setup con pochi elementi e in maniera molto più ergonomica che con una classica configurazione testata-cabinet. Costruttivamente i monitor IRT-X si presentano molto solidi e ben strutturati: rivestiti in materiale antiurto molto resistente, possono essere posizionati sia verticalmente che orizzontalmente grazie ai quattro piedini disposti sui due lati. Il pannello posteriore, metallico, alloggia tutto ciò che è relativo a connessioni e regolazioni.

1 Le connessioni sul pannello posteriore

L’ingresso DI/Line In (composito) è dotato di controllo di volume e indicatore di picco; a questo ingresso potremo quindi collegare l’uscita di un preamplificatore (ad esempio Laney IRT Studio per una configurazione completa) oppure l’uscita di una pedalboard provvedendo a settare dall’apposito switch Amplifier il corretto valore (<10W, >10W RMS). Sempre in relazione alla sezione input, abbiamo la possibilità di collegare una sorgente audio esterna (un lettore MP3, uscita pc o altro) utilizzando l’ingresso Aux In. Grazie alla mandata effetto inoltre potremo inserire nel loop un FX esterno.

 

2 Gli ingressi

 

Dalla sezione Master Volume è possibile gestire il nostro timbro esattamente come un normalissimo amplificatore (Volume, Treble e Bass). La sezione degli output è forse la più importante; da qui possiamo infatti gestire l’emulazione di speaker grazie al controllo Emulation, che può essere impostato con valori 1x12 (simulando un combo) o 4x12 (simulazione di un cabinet). Posizionando invece lo switch nella posizione None, non avremo alcun tipo di emulazione, consentendoci di utilizzare IRT-X come un comune monitor lineare da studio.

 

3 Il controllo per l'emulazione del cabinet

 

Sempre da questa sezione possiamo uscire connettendoci a un secondo IRT-X per una configurazione stereo (o dual mono), ma anche prelevare il segnale DI (dall’uscita XLR) per poterlo veicolare a un mixer o verso una scheda audio per la registrazione, sia con emulazione che senza, attivando o disattivando la mandata effetto grazie allo switch dedicato (Source: effects, emulation, direct). Relativamente a questo output possiamo gestire il GND Lift. Infine, tramite l’uscita Load, è possibile gestire un terzo speaker.

 

DSC_0009

In prova

Abbiamo testato il funzionamento e il comportamento di Laney IRT-X utilizzando una pedaliera Line6. Per quanto riguarda le configurazioni abbiamo utilizzato le due uscite separate Left/Right della pedalboard e collegato distintamente i due cabinet. Dal monitor Left abbiamo poi prelevato il segnale per connettere un ulteriore speaker 1x12. Settati i corretti valori di volume e attenuate leggermente le alte, impostiamo prima la simulazione di cassa su 1x12 poi su 4x12. Il risultato è davvero soddisfacente, il suono potente (200W RMS) e molto ben definito. L’ingresso Aux In ci consente di eseguire delle performance con delle basi, funzione molto comoda per una configurazione semplice e di grande portabilità. Anche l’utilizzo in studio di registrazione in una tipica configurazione da monitor (quindi con emulazione disattivata ed equalizzazione Flat) si rivela soddisfacente sia grazie a un buon livello di pressione sonora che a una risposta in frequenza considerevole (40 Hz – 35 kHz). Le prestazioni sono qualitativamente alte, sia in riferimento all’utilizzo come monitor da studio che come cabinet; questa possibilità di doppio utilizzo rende molto versatili questi monitor. Una leggera acidità sulle frequenze alte si percepisce soprattutto nelle emulazioni 1x12, dove è necessario correggere leggermente i treble provvedendo a una minima attenuazione.

 

DSC_0045

Conclusioni

Ottimo prodotto in termini qualitativi ma soprattutto da un punto di vista di configurazione e setup. Innovativa l’idea di poter collegare il segnale proveniente da un preamplificatore o da una pedalboard direttamente a dei monitor amplificati, con un grande risparmio in termini ergonomici ma anche di cablaggio..L’ampia possibilità di collegamenti, ingressi line, possibilità di collegare ulteriori speaker e l’uscita DI, ci consentono un utilizzo multiplo e diversificato, con un setup adattabile ad ogni esigenza. Valido e flessibile.

 

Il suono di IRT-X 

Gli esempi audio che trovate allegati sono estratti dalla videorecensione di Laney IRT-X realizzata da Frank Caruso, autore del test, disponibile su YouTube al link https://www.youtube.com/watch?v=3fCCBHafEF8 - t=89 . Le riprese audio sono state effettuate registrando il suono in uscita da Direct Out del monitor sommato a una ripresa microfonica con uno Shure SM57.

 

PRO

Estrema portabilità

Speaker emulator integrato (1x12/4x12)

Aux In per sorgente esterna

 

CONTRO

Assenza di controllo volume per sorgente Aux In

Leggermente tagliente sulle alte frequenze

 

 

INFO

mogar music

www.mogarmusic.it

Contatto diretto

Info@mogarmusic.it

Prezzo: 429,00 € +IVA 

Leave a reply