TEST – Sennheiser XSW IEM: l’ascolto di qualità per tutte le tasche

COSTRUZIONE9
QUALITÀ AUDIO8.5
FACILITÀ DI USO9
RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO8
PER NOI
8.6

Il brand tedesco scende nel campo degli ascolti low cost con questo sistema semplice e con alcune funzionalità molto interessanti

 

 

 

Solo pochi anni fa, sarebbe stato inimmaginabile un sistema In Ear di Sennheiser sotto i 500 euro, oggi è realtà. Il brand tedesco tende una mano agli appassionati dal piccolo budget con questo set su banda UHF dotato di tutto l’occorrente per un ascolto di qualità sul palco: pronti a indossare le cuffie?

 

sennheiser xsw iem

 

Caratteristiche generali

Da Exhibo, il distributore italiano di Sennheiser, ho ricevuto il set XSW IEM racchiuso in un elegante demo case griffato dal brand tedesco. All’interno del case ho trovato un trasmettitore Sennheiser XSW IEM SR, un ricevitore XSW IEM EK, le cuffie modello IE4, due batterie di tipo AA per il ricevitore, il kit per il montaggio a rack e l’alimentatore di rete per il trasmettitore, infine un corposo set di compatti manuali. La serie XSW IEM è composta da cinque modelli impiegabili in mono o stereo che differiscono esclusivamente per il range di frequenze in banda UHF impostabili, e indicate da una lettera inserita alla fine della denominazione. In Italia sono quattro i modelli impiegabili:

  • XSW IEM A 476-500 MHz
  • XSW IEM B 572-596 MHz
  • XSW IEM C 662-686 MHz
  • XSW IEM E 823.2-831.8 MHz

Il rapporto segnale/rumore del set è di 88dB, mentre la risposta in frequenza dichiarata e di 25Hz – 15kHz. L’accoppiamento tra le due unità è semplice, utilizzando una sincronizzazione basata sulla tecnologia a infrarossi.

 

sennheiser xsw iem

 

Trasmettitore Sennheiser XSW IEM SR

Rivestito da uno chassis metallico, peraltro ben rifinito, sul pannello frontale del trasmettitore Sennheiser XSW IEM SR – partendo da sinistra – troviamo una presa cuffie con accanto il potenziometro per la regolazione del volume, il display monocromatico per visualizzare tutte le informazioni, con a supporto gli switch Up/Down per la navigazione. Completano il pannello i pulsanti Set, Switch e quello per l’accensione.

Nel pannello posteriore sono inserite connessioni quali la presa BNC per l’antenna, due ingressi audio L/Mono-Right su prese in formato XLR/Combo, infine la presa per l’alimentatore. Al trasmettitore possono essere collegati un numero illimitato di ricevitori XSW IEM EK, e questo elemento potrebbe far comodo al duo o la piccola band con un budget ristretto e senza grossi problemi con gli ascolti. Il peso del trasmettitore XSW IEM SR è di 700 grammi.

 

 

Ricevitore Sennheiser XSW IEM EK

Il compatto ricevitore Bodyback è in materiale plastico, e anch’esso è ben rifinito. La clip da cintura metallica posta nella parte posteriore del corpo consente di fissarlo saldamente anche sul sottile tessuto estivo di una gonna o un pantalone bermuda. Sul pannello frontale, sotto il piccolo display monocromatico per monitorare tutte le informazioni, troverete lo sportello a scatto che cela il vano batterie e tre switch: due switch Up/Down per la navigazione e quello Set per la selezione.

 

sennheiser xsw iem

 

Sul pannello superiore sono inserite la presa minijack stereo per collegare gli auricolari, con accanto il potenziometro del volume con interruttore per l’accensione, un piccolo led per monitorare il Link del bodyback, infine la piccola antenna ben protetta nel punto di ancoraggio da un supporto in gomma. Tra le funzioni disponibili nel ricevitore troverete un limiter attivabile che interviene intorno ai -10dB, onde evitare danni accidentali all’udito durante l’ascolto, e un EQ per le alte frequenze che – se inserito - introduce un “boost” di 10dB sui 13kHz. L’autonomia con due pile alkaline di tipo AA è di circa sei ore. Il peso del ricevitore XSW IEM EK è di 110 grammi.

 

 

Focus Mode

Una funzione molto interessante, peraltro descritta in maniera chiara dai manuali, questi ultimi disponibili anche nella pratica variante online, per una consultazione “on the road” con smatphone/tablet o computer. Immaginate un duo chitarra e voce che impiega un sistema XSW IEM composto da un trasmettitore e due ricevitori accoppiati.

In modalità stereo, collegando ai due ingressi del trasmettitore le mandate Aux rispettivamente della voce e della chitarra, attraverso il controllo del Pan nel proprio ricevitore ogni artista potrà bilanciare il volume dei due segnali per un ascolto ottimale. In una band ciascun componente potrà chiedere al fonico le mandate Aux mono del mix generale e del proprio strumento, e gestirne i volumi dalla propria unità XSW IEM. Comodo, no?

 

 

Il test

Sennheiser nello specifico non lesina sulla qualità, e tolto dall’imballo colpisce nel set XSW IEM il grado di finiture, ben superiore a qualsiasi sistema low cost concorrente fin qui provato da chi scrive. La piccola antenna del ricevitore è flessibile e piuttosto lunga, ma dopo averlo indossato si fa presto ad abituarsi; il supporto in gomma posto alla base dell’antenna tranquillizza in termini di affidabilità se siete musicisti particolarmente agitati sul palco.

 

sennheiser xsw iem

Il set Sennheiser XSW IEM con tutti gli accessori a corredo, tra cui le alette per il montaggio a rack

 

Questo set Sennheiser è incredibilmente semplice da configurare fin dal primo impiego; i manuali li potete consultare tranquillamente in seguito, anche online, magari per approfondire al volo sulle altre funzionalità a corredo. Ben fatto. I display sono ben visibili da qualsiasi angolazione, anche in condizioni di forte luminosità, come la giornata di sole della prova, che si è svolta “on the road” in un concerto della mia band, impiegando gli auricolari IE4 in dotazione.

Il fonico di turno è rimasto leggermente perplesso quando ho chiesto il mix della band su un bus Aux e le mie tastiere su un altro per gli ascolti, una scelta voluta per saggiare le potenzialità del Focus Mode nel set XSW IEM: “ma non posso gestirti io?” è stata la sua domanda. Viceversa, al termine del soundcheck mi ha ringraziato, perché per lui sono stato un pensiero in meno durante questa delicata fase del concerto. Poggiato il trasmettitore con lo sportello aperto sul pannello superiore del mio pianoforte è bastato intervenire sul Pan per ottenere con pochi gesti l’ascolto ottimale.

 

 

La resa di un set Sennheiser XSW IEM può stupire in rapporto al prezzo, perché rimanda per chi scrive a quanto percepito provando a suo tempo un più raffinato sistema EW IEM G3 del brand tedesco. Il segnale è potente e l’attivazione del Limiter onboard – peraltro morbido nell’intervento - è caldamente consigliata se amate l’ascolto ad alti volumi. Ho mantenuto il boost dell’EQ su Off, per chi scrive è già piacevole e sufficientemente arioso il segnale flat trasmesso. Le IE4 fornite a corredo le conosco da tempo: ottime in termini di qualità costruttiva e resa all’ascolto, grazie al set di gommini in silicone a corredo negli accessori si adattano a qualsiasi orecchio.

 

 

Conclusioni

Sennheiser scende in campo negli ascolti In Ear Wireless di primo prezzo con un set semplice e una qualità nella resa adeguata al rango del brand tedesco. Bella idea il Focus Mode, e se siete un duo strumento e voce, l’acquisto di un set Sennheiser XSW IEM e di un secondo ricevitore EK è caldamente consigliato: il monitoraggio non sarà mai stato così semplice! Oggi la qualità negli ascolti In Ear wireless non è più appannaggio di pochi musicisti facoltosi, grazie al set XSW IEM di Sennheiser. Andate a provarlo.

 

Ci Piace

Qualità costruttiva
Semplicità di uso
Focus Mode

Non ci piace

nd

 

INFO
EXHIBO

Sennheiser XSW IEM      € 599.00
Ricevitore   XSW IM EK  € 349.00

 

 

Leave a reply