Behringer CAT, un nuovo synth ispirato a uno dei mostri sacri


The Cat fu presentato nel 1976 e per cinque anni questo synth prodotto da Octave rappresentò l'alternativa a MiniMoog e ARP Odyssey; oggi l'azienda tedesca Behringer ci presenta la sua versione moderna di questo strumento. Fedele alla versione originale di cui ripropone il circuito interamente analogico (con transistor matchati e JFET), il progetto di VCO, VCF e VCA, The Cat offre una flessibile costruzione dei suoni i quali spaziano da bassi grossi a lead taglienti e morbidi pad. Il cuore dello strumento è rappresentato dal doppio oscillatore di natura duofonica/parafonica con quattro forme d'onda a scelta; i VCO sono controllabili in maniera indipendente con intonazione tramite i controlli Fine e Coarse Frequency. Oscillatori e filtri possono essere modulati da sei risorse differenti con due attenuatori. La natura dei filtri è la classica low bass con peak/resonance e auto-risonanza.

A differenza del predecessore non integra una tastiera per l'esecuzione, ne va collegata una esterna tramite la presa MIDI In pentapolare.

 

 

La sezione in alto a destra è dedicata all'interfacciamento con sistemi modulari per costruire sonorità complesse; The Cat è compatibile con i moduli Eurorack. Le connessioni includono poi MIDI In, MIDI Thru, USB e main out su dual mono. Non è ancora stata specificata una data di uscita ma ne sapremo di più nel corso dell'imminente NAMM Show 2020; il prezzo pare che si aggirerà intorno ai € 300, vi teniamo informati.

 

Behringer Cat synth hardware sintetizzatore analog strumenti musicali

Behringer Cat synth hardware sintetizzatore analog strumenti musicali

 

BEHRINGER

 

Leave a reply