TEST: Nux Mini Studio Cabinet Simulator

SUONO7
FACILITA' D'USO9
COSTRUZIONE9
RAPPORTO QUALITA'/PREZZO7.5
8.1

Parliamo oggi di una classe di pedali particolare che sono pedali, quei pedali di servizio che non creano dei veri e propri effetti ma vanno a sostituire con il modeling parti intere del nostro setup rendendolo più compatto ed economico. Nel caso del Nux Mini Studio Cabinet Simulator - nome in codice NSS-3 - abbiamo un mini pedale che sostituisce la cassa dell'amplificatore permettendoci di passare dalla pedaliera direttamente in un mixer o nella scheda di registrazione.

 

MINI STUDIO MAIN strumenti musicali

SENZA CABINET, COME E' POSSIBILE?

A partire dal famoso Red Box di Hughes&Kettner il mondo della chitarra è sempre stato affascinato dalla possibilità e comodità di sostituire le pesanti e ingombranti casse cabinet con piccole scatole magiche in grado di simularne l'uscita. Questo infatti risolve molti problemi come:

  • registrare ad alti volumi senza essere cacciati dal condominio
  • non dover trasportare la tua cassa 4x12" e dover prendere sempre in prestito il SUV dello zio ricco
  • evitare la microfonazione con costi e problemi connessi
  • avere la versatilità di più cabinet in un solo scatolotto

Negli ultimi anni l'evoluzione dei processori a bassa latenza e delle tecnologie di convoluzione e modeling tramite algoritmi hanno reso possibili l'inserimento all'interno di pedali e software delle profilazioni vere e proprie dei cabinet più famosi o più ricercati. Un esempio ad alto budget di queste tecnologie sono sicuramente il Kemper ed lo Universal Audio OX che raggiungono livelli di realismo molto spinto.
Per chi invece non ha un budget di oltre mille euro ma ha meno di 100€ da spendere c'è proprio il NUX NSS-3, un cabinet simulator e IR Loader che porta in formato ridottissimo e semplificato quanto già proposto dal Nux Solid Studio NSS-5. Questo mini pedale ci offre con pochi fronzoli 8 simulazioni di cabinet già integrate e la possibilità di caricare Risposte all'Impulso - i cosiddetti IR - di terze parti tramite il software di editing dedicato e scaricabile gratuitamente del sito NUXFX.

 

mini studio strumenti musicali

LA PROVA

 

Il Nux NSS-3 è un pedale mini che occupa nella nostra pedaliera circa la metà di uno stompxo normale. La sua posizione nel nostro setup deve stare, per fare correttamente il suo lavoro, alla fine di tutta la catena di segnale, andando poi direttamente verso un'interfaccia di registrazione o un mixer. Vi faccio notare che dal punto di vista tecnico, a differenza di altri cabinet simulator l'uscita dell' NSS-3 non è bilanciata, quindi in caso di esibizione live è altamente consigliato passare attraverso una DI, avrete un segnale più controllato, forte e meno soggetto a rumori di fondo e interferenze.

 

Ho provato per circa una settimana con diverse pedaliere, pedali analogici e digitali, il pedale e tutte le sue simulazioni di cabinet incluse. Ve le riassumo brevemente:

  1. JZ120 - Roland Jazz 120
  2. DR112 - Fender Deluxe Reverb
  3. BS410 - Fender Bassman 410
  4. A212 - VOX AC30 212
  5. TR212 - Fender Twin Reverb 212
  6. 1960 - Marshall 1960A 412
  7. GB412 - Celestion Greenback 412
  8. V412 - Celestion Vintage30 412

Abbiamo quindi una buona rappresentanza di alcuni dei cabinet più famosi ed emulati e sonorità molto distinte in quanto a risposta sulla chitarra. Si va dai due coni da 12" morbidi e puliti del Roland Jazz 120, passando per la particolare 4x10" del Fender Bassman che ci da profondità e alte super rotonde, attraversando le medie riconoscibili tra mille del VOX AC30 con le sue alte taglienti, fino ad arrivare alle classiche casse 4x12" Marshall declinate nella versione 1960, Greenback moderna e dei cremosi Vintage 30.

Partiamo col dire che gli speaker che troviamo integrati hanno tutti una sonorità piuttosto riconoscibile ed inconfutabilmente attribuibile agli originali. Sono identici? Non proprio, ma hanno molte caratteristiche somiglianti ed il risultato sonoro è decisamente credibile. Sappiamo poi che i cabinet a seconda della loro età, dell'anno di produzione e del loro utilizzo danno rese diverse. Questi modelli quindi emulano bene senza arrivare ad un realismo spinto ma dandoci quelle caratteristiche di risposta che ci aspettiamo dai rispettivi modelli.
Questo piccolo pedale quindi a mio parere è adatto a chi cerca una soluzione che non faccia del male al conto in banca e vuole un cabinet simulator con un rapporto qualità/prezzo decisamente favorevole.

 

La semplicità di utilizzo del pedale è sicuramente uno dei pregi maggiori. Non bisogna essere ne degli scienziati nucleari ne degli esperti di convoluzione audio per usarlo. Si collega e si suona, basta.
Abbiamo tre controlli soli:

  • Level - per controllare il volume di uscita del pedale
  • Space - regoliamo la dimensione della stanza in cui il nostro cabinet virtuale è posizionato
  • IR - scegliamo quale cabinet vogliamo simulare

 

mini studio room size strumenti musicali

 

Commento solo il controllo Space che è davvero in grado di fare la differenza. Mentre con questo potenziometro messo a zero la simulazione assume una dimensione un po' meno credibile - come è normale che sia - aumentando progressivamente la dimensione della stanza virtuale la simulazione "prende vita" e godiamo finalmente di una risposta da cabinet reale. Personalmente le mie impostazioni preferite su qualsiasi cabinet hanno sempre visto questo potenziometro posizionato da metà in su. Con le 4x12" lo Space al massimo secondo me rende meglio.

IL SOFTWARE DI EDITING

Tramite il software di editing dedicato possiamo andare a sostituire uno degli slot di fabbrica con Risposte all'Impulso nostre o di terze parti. Se ne trovano sempre di più gratuite o acquistabili su internet, comprese quelle dei più importanti produttori di speaker come ad esempio Celestion.
Il software, collegando il pedale ad un computer tramite la porta mini-USB sul retro, può controllare in remoto il pedale - cosa buona, giusta e pratica - per provare i cambiamenti in tempo reale. Caricare nuovi IR è molto semplice, proprio come tutto l'NSS-3. Se avete degli IR particolarmente belli il pedale può quindi migliorare le sue prestazioni o magari potete andare a cercare la vostra cassa preferita ed avere il suo suono senza dovervela portare dietro.

Mini Studio Software EDIT strumenti musicali

CONCLUSIONE

A circa 80€ e con la possibilità di caricare i propri IR preferiti questo piccolo pedale è stato davvero una sorpresa. Non mi aspetto da un pedale di questa fascia di prezzo un realismo spinto rispetto ai modelli di riferimento ma le caratteristiche più riconoscibili ed una buona risposta ai transienti c'è tutta.
Se devo trovargli un difetto dico che tutti i modelli hanno bisogno di un po' di compensazione sulle alte frequenze, poichè le simulazioni tendono ad essere tutte un po' più scure degli originali a mio modo di sentire. Quindi le mie impostazioni utilizzando l'NSS-3 erano tutte un po' più spostate verso le alte sui pedali per correggere questa deviazione.

 

Consigliato a chi non ha un budget per passare alla versione superiore NSS-5 o ad un sistema professionale come quelli sopra citati. Quindi ottimo per questa fascia di prezzo, per un rig sostitutivo o per chi lo vuole come pedale di emergenza quando proprio non è possibile avere la cassa per questioni di spazio sul palco o nel trasporto.

 

FRENEXPORT

Leave a reply