Eccoci arrivati al nostro appuntamento di fine maggio di Mondo Chitarra con la mia personale selezione delle cose che questo mese ho trovato più interessanti per noi chitarristi affamati di novità.
Vedrete che non rimarrete insoddisfatti perchè questo mese abbiamo trend in crescita, chitarre, pedali, anniversari e sonorità davvero intriganti.
Quindi senza ulteriori indugi, ecco Mondo Chitarra.

STRYMON CONDUIT MIDI

E' già qualche anno che parlo della rinascita del MIDI, che ovviamente non è mai stato messo da parte, ma nel mondo della chitarra era dagli anni '90 che non vedeva una nuova primavera come questa. Anche se il MIDI 2.0 non ha ancora viste sfruttate le sue potenzialità, ci sono molti chitarristi che per le proprie pedaliere stanno tornando al controllo MIDI, ovviamente meglio e in modo più pratico che in passato.

Strymon è uscito da pochi giorni con la nuova interfaccia Conduit MIDI Hub, un dispositivo che può lavorare con qualsiasi pedale equipaggiato con jack MIDI da 1/4". Si connette e programma facilmente via USB con qualsiasi computer ed ha quattro connessioni bidirezionali TRS jack indipendenti per quattro pedali. Tuttavia se avete pedali che hanno bisogno solo di ricevere il segnale MIDI, la modalità Dual Mode permette di sdoppiare con un cavo TRS splitter ogni uscita verso due pedali, potendo quindi controllare da 4 a 8 pedali in totale.

Si possono inviare segnali MIDI dal proprio sequencer per cambi di patch o singoli parametri perfettamente in sync con backing tracks e programmazione luci. Si possono automatizzare i cambi di preset, caricarli o salvarli e mandare messaggi SYSEX.
Ovviamente funziona con tutti i pedali Strymon che accettano il MIDI ma anche con pedali di altri produttori.

BEETRONICS VEZZPA

Ci sono brand di pedali che negli ultimi anni semplicemente sono diventati cool per il livello di creatività ed arte che hanno saputo portare in questo settore. Uno di questi è sicuramente Beetronics, un marchio boutique che con solo 5-6 pedali in catalogo ha saputo sfornare già delle uscite importanti come il Fatbee overdrive, lo Swarm fuzz harmonizer ed ora il Vezzpa Octave Stinger.

Follia a parte dei loro video, che rispecchiano la cura nella produzione dei pedali, il Vezzpa è l'ultimo nato della serie Babee di pedali più compatti di Beetronics ma anche il primo ad avere un footswitch controllato in digitale su di un pedale completamente analogico.
E' un fuzz con gate con una sonorità molto particolare e riconoscibile che nella modalità Stinger attiva un'ottava alta in aggiunta molto adatta a creare linee melodiche caratteristiche e riff taglienti.

Grazie al controllo digitale sul pedale switch i controlli sono solo due, Sustain (il gain) e Master Volume. La possibilità di attivare sia il Fuzz che la modalità Stinger in momentary tenendo premuto lo switch lo rende ancora più versatile e creativo.

GRETSCH STREAMLINER CON PICKUP P90

Gretsch è secondo me uno di quei brand che sta lentamente risalendo la china per riportarsi nell'Olimpo delle chitarre elettriche dopo il disastro degli anni '80. Oggi come oggi è da sottolineare la gamma non solo importante ma anche di alto livello che ha saputo produrre rimanendo fedele ai suoi modelli più iconici ed introducendo qua e là alcune innovazioni.
Queste nuove Streamliner Center Block con pickup P90 espandono la famosa linea Streamliner con nuovi modelli realizzati per con tre obbiettivi principali in mente: meno problemi nei generi high-gain, più leggere e facili da suonare e con un look bellissimo.

Sono tutte double-cut con le silhouette Center Block e Center Block Jr. con appunto il blocco centrale in abete con camere tonali che ospita i nuovi pickup FideliSonic 90, ovviamente ispirati ai celeberrimi P90 anni '60. Questi pickup single-coil hanno un suono morbido e le alte molto definite ma rotonde tipiche di questi trasduttori.
Il blocco centrale in abete alleggerito viene accoppiato con un corpo in mogano arched top rinforzato per eliminare feedback indesiderati ad alto volume. C'è sia la versione con ponte fisso che con classico ponte Bigsby, tastiera a 22 tasti con radius 12" e manico con profilo "U".

Molto, molto belle.

WALRUS AUDIO POLYCHROME FLANGER

Quest'anno uno degli effetti che probabilmente farà trend sarà il Flanger. Già diverse case si stanno cimentando nuovamente con questo effetto estremamente utilizzato negli anni '70 e '80 ma poi finito un po' nel dimenticatoio.
Walrus Audio, che negli ultimi anni ha dimostrato di saper cogliere con precisione i trend in arrivo, è uscita nel mese di maggio con una sua versione del flanger, il Polychrome, che va oltre il classico effetto di modulazione time-based per sposarsi con il format di successo già utilizzato per il Julia Chorus e il Lillian Phaser.

Polychrome ha la versatilità estrema di poter passare, grazie al controllo D-F-V, in modo continuo da suono Dry a Flanger a Vibrato, permettendo infinite sfumature intermedie. Per questo motivo molti chitarristi e youtuber lo hanno definito un flanger che metterà d'accordo anche coloro che solitamente non amano il flanger.

MUSIC MAN JOHN PETRUCCI 20TH ANNIVERSARY

Uno dei miei video chitarristici preferiti di questo mese è stato il film di presentazione delle Music Man John Petrucci 20th Anniversary. Uno sforzo di produzione notevole che ha prodotto un documentario di circa 18 minuti sulla storia ormai ventennale del connubio tra il chitarrista dei Dream Theater e il brand di New York.
Se siete appassionati di chitarre non potrete non farvi trasportare dalla cura nei dettagli e dalla storia dello sviluppo di due delle chitarre più famose degli ultimi vent'anni. Se John Petrucci è uno dei chitarristi più tecnici e seguiti al mondo, lo deve anche alla maniacale attenzione ai dettagli ed allo studio che lo ha portato a sviluppare uno strumento come questo, una vera e propria macchina da corsa con sei corde.

A questi link potete trovare le due versioni delle Petrucci costruite da Music Man, la JP 20th Collection e la Majesty 20th Collection.

Leave a reply