Native Instruments mette il turbo, ecco il nuovissimo Massive X

È arrivato il momento tanto atteso in cui il popolo dei producer EDM possono esultare per l'uscita del nuovo Massive X, il soft synth più conosciuto tra i prodotti Native Instruments. Il cuore di questa versione X è la sezione degli oscillatori interamente riprogettata; troviamo doppio wavetable con 170 forme d'onda e 10 oscillator modes differenti.

Il routing è anch'esso è tutto nuovo, dalla versione precedente Massive X eredita l'approccio modulare e lo porta molto più avanti; è possibile connettere output ad input e mandare l'audio simultaneamente verso diverse direzioni. Bastano pochi click per creare complesse matrici.

 

 

Molto cospicuo il numero di sorgenti di modulazione con nove slot per LFO o inviluppi, quattro modulatori Tracker, Voice Randomization e una nuova sezione con tre modulatori Performer che permette di disegnare fino a otto battute di pattern da assegnare a parametri a scelta; i pattern possono essere assegnati a un control octave, ideale per performance live o sessioni di tracking, per espressività non convenzionale e creare movimenti complessi.

I preset attualmente sono 316 e sono destinati ad aumentare con gli aggiornamenti futuri.

 

Native Instruments Massive X synth virtual instrument producer keyboard midi music strumenti musicali

 

Massive X è incluso nei bundle Komplete 12, Komplete 12 Ultimate e Komplete 12 Ultimate – Collector's Edition ma è acquistabile separatamente al prezzo di € 199; il crossgrade dalla versione precedente è in vendita a € 149. I requisiti di sistema minimi sono: processore Intel Core i5 o equivalente, 4 GB di RAM, sistema operativo Mac OS 10.12 e Windows 7. Al momento il soft synth non è disponibile come strumento standalone (prevista prossimamente) ma unicamente come plug-in nei formati AAX, AU e VST.

I prodotti del marchio Native Instruments sono distribuiti in esclusiva per l'Italia da Midi Music.

 

NATIVE INSTRUMENTS

MIDI MUSIC

 

Leave a reply