Behringer Wasp Deluxe, il ritorno del leggendario synth ibrido

Tra le leggende in campo di sintetizzatori hardware, non possiamo non includere il Wasp creatura nata a cavallo tra gli anni '70 e '80 dall'azienda inglese Electronic Dream Plant. Si trattava di un synth monofonico con doppio oscillatore digitale e white noise generator, LFO, filtri analogici e una tastiera a tasti fissi da due ottave decisamente difficile da suonare. Il suo look distintivo nero e giallo ritorna questo autunno sotto la firma di Behringer che ci presenta la sua versione del Wasp Deluxe (che uscì nel 1979 con tastiera a tre ottave, chassis in legno, input per segnali audio esterni, oscillator mixer e speaker integrato).

 

 

La versione di Behringer parte subito con una differenza, non ha una tastiera integrata, ma grazie alla duplice connettività MIDI può utilizzarne una esterna fisica o virtuale via software. Il circuito è molto simile a quello originale con doppio oscillatore digitale (tre forme d'onda ciascuno), filtri e amplificatore analogici, filtro multimode (low pass, high pass, band pass e notch), LFO con sei forme d'onda e due generatori di inviluppo per la modulazione di VCA e VCF.

I 29 controlli a disposizione danno accesso immediato ai parametri più importanti per l'editing sonoro. È compatibile con il formato di synth Eurorack e grazie alla funzione Poly Chain, nonostante la sua natura monofonica, può essere combinato in un array di synth da 16 voci.

 

Behringer Wasp Deluxe synth sintetizzatore hardware music producer strumenti musicali Behringer Wasp Deluxe synth sintetizzatore hardware music producer strumenti musicali

Per quanto riguarda le connessioni troviamo sul pannello principale: MIDI I/O su presa pentapolare, presa USB 2.0, uscita cuffie su jack stereo da 3,5mm, main out su jack stereo da 3,5mm, low e high main out su jack TRS da 1/4".

Wasp Deluxe è in vendita a un prezzo di circa € 350/400.

 

BEHRINGER

 

Leave a reply