Focus – NI Analog Dreams gratis per un periodo limitato!

Analog dreamsSiete chiusi in casa e la noia vi assale? Ecco una libreria di synth vintage ben sonante del valore di 49 euro, ma gratuita fino al 31 marzo, con cui divertirsi per diverso tempo…

 

 

 

Sono molte le software house che si sono mobilitate per distrarre il musicista in questo periodo di isolamento forzato a causa del virus Covid-19. Dopo le proposte di Korg e Moog descritte in questa news, ecco quella di Native Instruments: fino al 31 marzo potete scaricare gratuitamente la libreria Analog Dreams, facente parte della suite Play a corredo con il sample player Kontakt 6.

analog dreams

La serie Play

I moduli proposti in questa serie sfruttano tutti la sintesi Wavetable di Kontakt, per ottenere timbriche pad e lead piuttosto dense ed eteree nell’andamento. I moduli Play sono identici in termini di quantità di forme di onda offerte (3,7 GB circa ciascuna) e condividono inoltre l’operatività e l’interfaccia grafica: al centro dello schermo potete selezionare fino due timbriche in layer in altrettante parti A/B, miscelandole tra loro tramite il controllo Blend posto in basso a sinistra. Ogni libreria Play propone dei precisi contenuti: oltre alla Analog Dreams protagonista di questo focus, sono disponibili a 49 euro ciascuna Ethereal Earth, dedicata agli strumenti etnici, nonché Hybrid Keys, per ottenere sonorità di pianoforte, clavicembalo, organi e altri strumenti a tastiera piuttosto evocative. Nella parte bassa dell’interfaccia dei moduli Play troviamo infine sei knob associati a una serie di parametri dedicati per ciascuna combinazione timbrica.

 

 

Requisiti di sistema

Per chi non possiede Kontakt o ha poca dimestichezza con i prodotti Native Instruments il primo passo è scaricare dal sito ufficiale il software Native Access. Al termine dell’installazione dovete creare il vostro account, e in seguito potrete scaricare direttamente sia la suite Komplete Start, che include la variante Player di Kontakt, che Analog Dreams. In Komplete Start troverete inoltre una selezione di alcune timbriche degli altri due moduli Play, così da saggiarne le potenzialità di ciascuno: ben fatto. I requisiti di sistema sono quelli di Kontakt: un computer dotato di CPU Intel Core i5 o superiore, 4 GB di RAM (6 GB consigliati), basato su Win7/8/10 a (32/64-bit), oppure Mac OS X (64-bit). Komplete Start richiede inoltre fino a 7GB di spazio nell’hard disk/SSD, infine il supporto hardware grafico per OpenGL 2.1 o versioni successive. I formati disponibili sono: Stand-alone, VST, AAX e Audio Unit per Mac.

 

Analog Dreams: caratteristiche generali

Questa libreria offre complessivamente 150 timbriche, organizzate in cinque categorie orchestrali:

  • Bass
  • FX
  • Leads
  • Pads
  • Plucked

Il team di NI ha studiato 100 preset (o Snapshot) di combinazioni timbriche, che l’utente può modificare allestendo una serie di varianti User. L’editing è essenziale, e ai sei knob posti nella parte bassa dell’interfaccia nello specifico sono associati precisi parametri in ogni Snapshot. Per allestire un banco User è necessario salvare almeno una Snapshot: su Kontakt, dopo aver modificato il vostro timbro cliccate sull'icona del floppy e assegnate un nome alla vostra Snapshot. Al termine dell'operazione comparirà nel menu dei preset anche quello dedicato alle locazioni User.

 

Analog Dreams

Due esempi di Snapshot con controlli dedicati, che potete associare a qualsiasi timbro del database

 

Come suona

All’apparenza una libreria “plug and play” di timbriche preconfezionate, in realtà – grazie alla sua architettura - con la Analog Dreams avete buoni margini per allestire un database di timbriche originali ed efficaci. Le Snapshot fornite tra i preset sono da considerarsi delle Macro, in cui trovate in ciascuna sei knob assegnati a precisi parametri. Scegliete la Snapshot a voi più congeniale come parco controlli e solo in seguito inserite le timbriche preferite nelle parti A/B. Per esempio, se per voi è prioritario intervenire con un compressore sul mix, partite dalla Snapshot “Metallic”, mentre il set di effetti proposto nella locazione “Blue Poly Pad” include un Enhancer per dare maggiore spazialità al timbro. Qualche piccolo compromesso c'è operando con la versione free di Kontakt, perché oltre all'assenza del corposo menu di editing per le forme di onda previsto nella variante "full",  in una Snapshot con il doppio Cutoff A/B, cambiando timbro nella parte B il parametro spesso si disattiva. Benché si discuta di una libreria di campionamenti, quanto allestito dal team NI e Wave Alchemy brilla per l’ottima risoluzione: il suono è bello corposo, in grado di restituire pad piacevolmente caldi e bassi piuttosto solidi, anche per produzioni pop/dance.  Molte sonorità rimandano a synth storici come i Roland Juno-106 o Jupiter-8, oppure lo Yamaha CS-80 o i Matrix di Oberheim: se amate il vintage, con la Analog Dreams vi portate a casa quasi 4 GB di buon materiale.

 

 

Conclusioni

Questo piccolo omaggio del team di NI si è rivelato non solo un simpatico svago, ma un bel tassello da inserire tra i preferiti della mia suite di Komplete. Serve un pad di atmosfera o un basso granitico da inserire al volo in un progetto? Con pochi click del mouse, scandagliando Snapshot e timbriche potete ottenere quanto desiderato. Analog Dreams riceve dal sottoscritto un bel 10 e lode in termini di fluidità nel workflow, a voi segnalo che manca poco alla scadenza dell’offerta: correte a scaricare! Buon divertimento.

 

 

INFO

NATIVE INSTRUMENTS

Leave a reply