I Trend della Chitarra nel 2021: 7 corde, tradizione e modelli che non ti aspetti


Se quest'anno il NAMM 2021 non avrà luogo fisicamente, al suo posto è stata creata la manifestazione digitale Believe in Music Week. Anche se lo scetticismo di molti brand li ha trattenuti dal partecipare, il mantenimento di questo appuntamento cronologico ha fatto si che più o meno tutte le case mantenessero il tradizionale appuntamento con la presentazione delle principali uscite annuali nella seconda metà di gennaio.
Ecco perchè possiamo già tracciare una panoramica di quelli che saranno i principali trend del 2021 nel mondo delle chitarre elettriche ed acustiche, andando a vedere come i principali player si stanno muovendo.

 

Se il 2020 è andato avanti per inerzia, poichè la pandemia ha colpito quando tutti i piani erano già stati stabiliti, il 2021 è l'anno che più sarà impattato da questa situazione globale e dal sentimento generale che ha creato. In generale, l'impressione giustificata è che ci sia un senso comune di ritorno all'essenziale, alla sobrietà e che anche la ricerca sia andata più nei miglioramenti sostanziali piuttosto che nello stupire il pubblico con nuove mirabolanti tecnologie.

FENDER: TANTE RI-COMBINAZIONI E UN PO' DI ANNI '80

Il percorso di Fender era probabilmente già stato tracciato nel 2019, con l'uscita dei modelli Ultra che dichiaravano l'intenzione di fare innovazioni sulle impronte della tradizione. Il successo di questi modelli è stato notevole, complice anche l'anno record dovuto alla costrizione in casa ed all'esplosione degli hobbies casalinghi, e questo non ha fatto altro che incoraggiare Fender a proseguire a proporre nuovi modelli basati sull'ibridazione dei classici e "rimescolamento dei fattori" per andare ad intercettare sempre di più tutte le nicchie di chitarristi ed i loro gusti particolari.

Le Noventa sono i classici modelli Fender con però i pickup P-90

  • Una buona parte dei modelli in uscita saranno della serie Parallel Universe, in cui vengono ricombinati ad esempio il corpo di una Jazzmaster con l'elettronica di una Stratocaster, ed eccovi la Strat Jazz Deluxe.
  • La nuova serie Noventa è sulla stessa traccia. Come sarebbero Strato, Tele e Jazzmaster ma con i classici pickup P-90? Il banchetto è servito.
  • Rinasce la Stratocaster Boxer Series, introdotta negli anni '80 per inseguire i trend della hair-metal era. Operazione nostalgia.
  • Ben Gibbard, Chrissie Hynde, Mike McCready, Joe Strummer, Dhani Harrison e Jason Isbell sono i nuovi nomi per i modelli signature. Nomi di rilievo ma senza grandi "colpi di mercato". Sobrietà e attenzione alle spese quindi.

La Fender Boxer Series riprende i gusti degli anni '80

GIBSON: TRADIZIONE E TIMIDE SPERIMENTAZIONI

Dopo l'annuncio del mese con l'acquisizione di Mesa/Boogie, la casa della grande G punta dritto sulla strada tracciata a fine 2018 con il piano di ristrutturazione dopo la bancarotta. Il recupero della tradizione e del sentimento di orgoglio per i possessori di Gibson, ha decisamente fatto centro, con un polarizzazione sempre maggiore dei chitarristi - i gibsoniani "fondamentalisti" aumentano sempre di più. E allora non stupisce che tutto vada seguendo, compresi i nuovi modelli, con piccole sperimentazioni che cercano di intercettare i più giovani senza però disorientare come in passato.

Le nuove Epiphone signature di Slash.

  • Slash rivela la sua Epiphone Les Paul signature 2021: è diventato ormai l'omologo di Steve Vai per Ibanez. Ambasciatore a vita.
  • Nuove elettriche e bassi signature in stile Kiss in collaborazione con Gene Simmons: i Kiss sono i re del merchandising e sono un classico a cui Gibson può affiancarsi senza troppi dubbi.
  • Epiphone “Old Glory” Les Paul Custom signature per Jared James Nichols: un chitarrista moderno che però si rifà al 100% alla golden-era, e questa Goldtop è perfetta per la direzione Gibson attuale.
  • La Prophecy Collection di Epiphone rivisita quattro classici modelli Gibson con un pizzico di sperimentazione moderna. La sperimentazione la lasciano a Epiphone per ora e su modelli economicamente abbordabili che possano attirare i chitarristi più giovani.

IBANEZ: 7 CORDE E SOBRIETA'

In un periodo di maggiore polarizzazione e sicuramente non di aumento della popolarità musicale dello strumento chitarra, Ibanez è stato uno dei brand che ha subito qualche contraccolpo ma che grazie ad una gamma di strumenti molto ampia è riuscita a tenere botta. E' abbastanza evidente però dalla presentazione delle novità 2021 che Ibanez ha voluto accodarsi con il mood di sobrietà generale e puntare su piccoli ritocchi e poche vere novità.

La nuova Paul Gilbert Signature

  •  Messe in pausa le grandi sperimentazioni tecniche e stilistiche come i 30 tasti, le 8-9 corde e compagnia, rimane il trend delle 7 corde, che resiste grazie alle sonorità gravi portate in trend dal metal degli anni '20 e dai solisti moderni. 7 corde però sempre più sobrie, proprio come la nuova MM7 dell'ottimo Martin Miller, che incarna perfettamente lo stile e l'immagine del chitarrista solista di oggi: YouTuber, multi-genere e senza eccessi.
  • L'altra novità attesa è la nuova FRM300 Paul Gilbert signature che mantiene l'ormai famosa silhouette Fireman ma torna al grande amore di Paul per gli humbucker grazie all'adozione di un set di tre mini-humbucker splittabili  DiMarzio PG-13. Una via di mezzo insomma tra il Gilbert anni '80 e quello anni 2000.
  • Nel campo delle acustiche c'è da segnalare anche la nuova signature di Jon Gomm, la JGM10.

Dopo la 6 corde, ecco in arrivo la sette corde del famoso chitarrista-youtuber Martin Miller

EVH: LA CELEBRAZIONE DI EDDIE

La serie EVH 5150

Per EVH è naturale che l'anno 2021 sia totalmente dedicato alle celebrazioni del mitico chitarrista che da il nome a questo brand e che purtroppo ci ha prematuramente lasciato solo qualche mese fa. Il suo impatto sul mondo della chitarra e la sua eredità non saranno dimenticati, e proprio questo è il messaggio che lancia EVH con queste tre "nuove" serie celebrative.

  • la serie 515o è la riproposizione dello stile Hamer con doppio humbucker, Floyd Rose e classica paletta in stile mazza da hockey, espressione proprio del Van Halen anni '80.
  • Le EVH Wolfgang, che riprendono il design Peavey e poi EVH, sono declinate nelle serie WG Standard e Special. Le Special hanno un set di caratteristiche simili alle 5150 ma con corpo in tiglio con l'ultima silhouette preferita di Eddie, manico in acero e 22 tasti. Le WG Standard sono la versione più economica con caratteristiche molto simili ma componentistica di fascia meno alta.

Le nuove EVH Wolfgang

MARTIN: CONSAPEVOLEZZA AMBIENTALE E UKULELE

Il mondo dell'acustica ha vissuto un buon anno, poichè si tratta di uno strumento che sicuramente anche in casa risulta più comodo, è più vicino anche al pubblico femminile (solo storicamente e statisticamente, senza nessuna connotazione di genere ovviamente) ed inoltre si associa forse anche meglio della chitarra elettrica al generale senso di ritorno alla sobrietà che accompagna questa pandemia.

  • Arrivano due nuove signature per mister David Gilmour, una 6 corde e una 12 corde, entrambe realizzate nel modello D-35 in mogano pregiato con la differenza che la 6 corde ha un top in abete Adirondack, mentre la 12 corde ha il top in abete dei Carpazi.
  • La 00L Earth è la prima chitarra realmente 100% certificata Forest Stewardship Council (FSC) e plastic-free. Martin va giustamente nella direzione della sostenibilità ambientale. E' un modello più simbolico che commerciale ma segna una direzione di questo importante brand verso una sempre maggiore sostenibilità.
  • Anche la nuova serie di Ukulele Martin, che continua ad essere uno strumento estremamente in voga, è realizzata con processi e materie prime sostenibili.

Leave a reply