TEST - M-Audio Air 192|8: Preamp Professionali ad un Prezzo Minimo

SUONO8.5
COSTRUZIONE7.5
FACILITA' D'USO8
RAPPORTO QUALITA' PREZZO9
Prezzo 200€ circa
8.3

Siamo arrivati già ad un bel punto nella scalata al test delle nuove interfacce M-Audio Air. Andiamo oggi a recensire approfonditamente un'altra delle interfacce M-Audio di nuova generazione Air 192, la 192|8.

Qui di seguito i miei test precedenti con i video che vi spiegano quali sono le applicazioni consigliate per ciascun modello:

In questo video vi spiego brevemente chi è l'utente ideale di questa interfaccia e a chi non servirà questa Air 192|8 potreste aver bisogno di qualcosa di più o di meno, quindi se non fa per voi, guardatevi gli altri test:

 

  • Interfaccia laptop/pc per home studio: OK
  • Canali Rec in Contemporanea: 2
  • Ingresso/Uscita RCA stereo: OK
  • Registrazione Stereo: OK
  • Monitoring in cuffia: OK
  • Doppia uscita cuffia: NO
  • Alimentazione Phantom: OK
  • Controllo MIDI: OK

PRESENTAZIONE

Ovviamente rispetto alla Air 192|6 con la Air 192|8 andiamo ad aggiungere funzioni e possibilità. E' un'interfaccia che si adatta alle esigenze di DJ, musicisti ibridi tra analogico ed elettronico e chi ha bisogno di due ascolti differenti, ad esempio per il live. Mantenendo tutte le caratteristiche del modello precedente, qui troviamo in più un ingresso Aux RCA ed un'uscita stereo RCA, adatti per i player da DJ ad esempio. Utile la possibilità di selezionare al volo l'ascolto in cuffia tra due coppie di canali in uscita 1/2 e 3/4. Questo da ai DJ la possibilità di passare dall'uscita main a ciò che sta andando nel loro player al momento. Molto utile per chi lavora in console ma anche per avere un ascolto differente quando state registrando.

m-audio air 192 8 interfacce strumenti musicali

Caratteristiche di Rilievo:

  • 2 Input chitarra/basso + 2 input XLR combo bilanciato
  • Stereo Aux Input
  • 2 output TRS + Stereo RCA per monitor o impianto PA
  • qualità recording 24 bit / 192 kHz
  • alimentazione phantom per microfoni a condensatore
  • Ingresso Uscita MIDI, con adattatori mini-jack inclusi
  • Uscita cuffie con Volume e selezione tra due mix diversi
  • Controllo Mix USB/Direct per un monitoring senza latenza
  • Prezzo 200€ circa

LA PROVA

Del formato ne abbiamo già parlato sia nel test della Air 192-4, Air 192|6 che in quello della Air Hub. Non un formato super compatto ma, avendo aggiunto anche gli RCA, con questa configurazione di canali direi che siamo nella dimensione media. Sempre molto pratico il mega-master-volume centrale e tutta la costruzione molto solida anche se non modernissima nel design. I LED per il livello dei due input sono giusto un riferimento per evitare il clipping, non li userete mai per regolare con precisione il gain della registrazione ma è utile averli.

 

 

Il controllo USB/Direct è apprezzabile in questa fascia di prezzo. Ruotando questo potenziometro potete miscelare l'audio di ritorno dal computer, già processato, con quello che arriva in diretta nella scheda, non processato.
A cosa serve?
Nel caso in cui usiate molti plugin o il vostro computer sia in difficoltà con la latenza a causa di un processing pesante, utilizzando l'audio in diretta potete avere una latenza azzerata ed anche monitorare il suono in entrata. Se la latenza di processing è elevata nelle posizioni intermedie potreste sperimentare un po' di scollamento dei due segnali, ma questo è normale.

Rispetto alla 192|6 questa Air 192|8 aggiunge il selettore Mono-Stereo che ci consente in caso di problemi di latenza di sentire separatamente i due canali in ingresso (Canale 1 a sinistra e Canale 2 a destra se siete su Stereo), oppure di sommare tutti i canali con un ascolto Mono. Questo ovviamente quando siete su qualsiasi impostazione diversa da USB. Con quest'ultima invece sentirete l'audio esattamente come torna dal computer.

 

preamplificatori Crystal, gli stessi per tutti i modelli Air, mi hanno sorpreso. Il range dinamico di circa 103 dB è buono ma non al top, e ci sta considerando che parliamo di un device da home-studio, ciò che mi ha colpito è la rilevazione di un rumore interno che sta sotto -130dbU(A). Giusto per capirci interfacce blasonate come la SSL 2 (218€) o la Motu M2 (199€) non arrivano a questa silenziosità.
Questo vuole dire che avrete un profondità dinamica delle registrazioni decisamente buona ed una qualità delle take davvero ottima anche alzando parecchio il gain. Anche sorgenti non troppo potenti potranno essere quindi registrate in alta qualità.
La 192|8 inoltre aggiunge anche gli switch Mic Pad che permettono di scendere di 10dB se la sorgente dovesse essere troppo potente. Utile, soprattutto per i segnali di linea o RCA sparati di livello.

 

In questo pezzo registrato con tre tracce di chitarra acustica in stereo potete ascoltare il campionamento 24-bit e 192kHz per provare a spingere la qualità della registrazione al massimo e devo dire che il risultato è molto soddisfacente in quanto a trasparenza, risposta in frequenza lineare e quindi fedeltà alle sorgenti.

Dal punto di vista del monitoring in cuffia. Ho fatto la stessa prova con i modelli inferiori e, come mi aspettavo essendo praticamente la stessa interfaccia, ho ottenuto praticamente gli stessi risultati.
Ho provato l'interfaccia con delle cuffie Audio-Technica M50 e delle KRK-8400 che, pur essendo cuffie che costano quasi quanto l'interfaccia stessa, sono coerenti con questo livello home-studio, project studio di registrazione. Entrambe le cuffie si attestano a circa 32-36 Ohm di impedenza. Con circa 40mW di potenza a questa impedenza, la Air 192|8 ha un volume di uscita in cuffia abbastanza potente. Non posso esserne del tutto certo ma sembra un po' più potente come uscita dei modelli inferiori.
Cuffie professionali sopra i 150 Ohm di impedenza potranno usufruire di soli 14mW di uscita e quindi il volume potrebbe essere abbastanza basso e un amplificatore dedicato sarebbe indicabile. Per questo in linea di massima il consiglio è di utilizzarla con cuffie che non superino gli 80-100 Ohm.

SOFTWARE BUNDLE INCLUSO

Ultimo ma non per importanza, con tutte queste interfacce è incluso un bundle software di tutto rispetto, considerato anche il prezzo estremamente competitivo già della parte hardware. Ci trovate il software di registrazione entry-level Pro Tools First, porta d'ingresso per il più utilizzato software professionale di registrazione al mondo. In più è inclusa una serie di effetti e strumenti virtuali completa che vi permetterà di iniziare a suonare e produrre fin da subito senza la necessità di comprare altro. Ma non è finita. Ci troverete anche il software di registrazione/campionamento Ableton Live Lite e 2GB di campioni/loop audio gratuiti.

CONCLUSIONI

Tra le tante interfacce home o project studio non è facile trovare tante funzioni, ingressi adeguati e prezzo contenuto. La Air 192|8 costa circa 200€ ed ha un set di funzioni di tutto rispetto per chi ha bisogno di appena un paio di canali. Rispetto alla 192|6 vi da gli RCA in/out, indispensabili per chi fa DJing e quelle due/tre funzioni in più che di solito compaiono nei modelli più professionali di altre case. Rapporto qualità/prezzo alto quindi.

 

La soluzione dei mini-jack per il MIDI non mi fa impazzire, ma capisco che l'inserimento degli RCA ha tolto parecchio spazio sul retro. I cavi adattatori sono inclusi, quindi poco male.
Dal punto di vista del software praticamente non c'è nulla di impostabile, a parte i samples del campionamento. Qualche opzione in più non avrebbe fatto male ma siamo ai dettagli davvero.

 

Costruzione buona e solida, anche se non tra le più stylish da vedere. E come per le altre, la facilità d'uso è un altro dei punti di forza di questa interfaccia, praticamente plug&play, grazie al Class Compliant (su Mac, su Windows basta installare un driver).

INFO

SOUNDWAVE

Leave a reply