Focus - Roland: aggiornamento 2.0 per JUPITER-X(m)


jupiter-xJupiter-X e Jupiter-Xm si aggiornano alla versione 2.0 e acquistano la voce grazie al nuovo Model Expansion Vocal Designer.

 

 

Nonostante tutti i settori merceologici stiano attraversando un periodo difficile, Roland prosegue la serie di aggiornamenti e novità per i suoi nuovi strumenti. Novembre è la volta di Jupiter-X(m) con una nuova versione di sistema operativo. Le novità introdotte sono di fatto due: così com'è stato per l'aggiornamento 2.5 di Fantom, anche il nuovo sistema operativo di Jupiter è accompagnato da un nuovo Model Expansion: Vocal Designer.

L'altra novità è il pacchetto Roland Cloud Connect, che include la nuova App Roland Connect e la chiavetta WC-1. Un bundle da utilizzare in alternativa al software Roland Cloud e che semplifica le operazioni di installazione di motori sonori e banchi di suoni.

Vocal Designer Model Expansion

Il nuovo motore è basato sulla tecnologia Vocal Designer presente nella serie VP e nella card VC-2 per gli storici V-Synth e VariOS. Per chi non la conoscesse, si tratta di un'evoluzione del vocoder che, grazie ad algoritmi digitali, offre maggiore flessibilità e potenzialità. Il nuovo Model Expansion per Jupiter-X(m) possiede 26 algoritmi che spaziano dalle sonorità di vocoder più tradizionali ad effetti che trasformano la voce in un versatile strumento musicale.

 

jupiter-x

La V-Card VC-2 rilasciata a suo tempo per i sintetizzatori V-Synth e VariOS

 

I preset sono 90, ma è possibile creare i propri suoni, scegliendo a piacimento l'algoritmo e la portante. Gli algoritmi non sono modificabili, ma la portante può essere selezionata tra qualsiasi Tone ZEN-Core, anche user, funzione non possibile sulla serie VP. In altre parole possiamo costruire il carrier partendo dalle singole forme d'onda, associarle ai quattro Partial e controllarlo tramite la propria voce.

 

 

La strada di Jupiter-X(m) 

Vocal Designer è disponibile solo per Jupiter-X(m), così come il recente motore dedicato a JD-800. Questo conferisce a Jupiter e a Fantom due strade distinte e separate, rispondendo in parte ai dubbi di chi li possiede entrambi o di chi è indeciso su quale dei due strumenti acquistare. Non sono sintetizzatori identici, anche se al momento del lancio sembrava che la differenza fosse solo l'interfaccia esterna e il numero di processori BMC. E' ipotizzabile che Fantom (così come era stato lasciato intendere durante il lancio nel 2019) possa diventare una piattaforma completa di tutte le recenti novità, ma attualmente Jupiter-X(m) mostra una sua personale identità.

Connect app e WC-1

Il nuovo sistema operativo supporta la chiavetta Roland WC-1. Una volta collegata alla porta USB di Jupiter-X(m), WC-1 dialoga direttamente con l'app Connect (per iOS e Android) che è di fatto un nuovo modo per accedere a Roland Cloud, senza utilizzare un computer. La configurazione e la connessione sono semplicissime e rapide.

Grazie ad un'operazione di identificazione che ricorda quella WPS dei comuni router Wi-Fi, WC-1 comunica col nostro smartphone o tablet e trasmette velocemente i dati a Jupiter-X(m). Banchi di suoni o Model Expansion possono ora essere caricati nella memoria interna in modo più semplice e veloce. Acquistando WC-1 Roland offre un anno gratuito di abbonamento Roland Cloud Pro.

 

jupiter-x

 

Acquisto o noleggio?

Il Model Expansion Vocal Designer non è incluso nel nuovo sistema operativo 2.0, che di fatto contiene alcuni bug fix e supporta WC-1 e la nuova app Connect. Il prezzo di acquisto per la Lifetime key rende interessante l'acquisto di WC-1 perché include un anno di abbonamento Pro a Roland Cloud, quindi molto altro oltre a Vocal Designer.

Qualcuno non apprezza molto l'idea degli strumenti a noleggio. Tuttavia tutto il mondo si sta muovendo in questa direzione e facendo due conti è economicamente più vantaggiosa di quello che pensiamo. Anche quando acquistiamo una licenza di un software, questa non è eterna: nuovi aggiornamenti software o futuri sistemi operativi rendono di fatto le licenze non eterne, costringendoci a successivi e ripetuti acquisti.

Roland Cloud è di anno in anno sempre più interessante per la varietà e quantità di contenuti. Infine il riscatto di una licenza per ciascun anno di sottoscrizione, consente di scegliere gli strumenti che vogliamo utilizzare anche in caso di interruzione del rinnovo dell'abbonamento.

 

 

Conclusioni

E' veramente confortante vedere come Roland stia continuando a supportare i propri strumenti con nuove funzioni e motori sonori. Qualcuno potrà dire che si tratta di una tecnologia già sfruttata, ma in realtà questo Model Expansion porta il Vocal Design in una nuova dimensione, comodamente all'interno dei moderni Jupiter-X(m). Personalmente trovo interessante la scelta di riproporre qualcosa del passato, quando questo è ancora apprezzato.

Infine la nuova app Connect e la chiavetta WC-1 rendono davvero pratica e veloce qualsiasi operazione di download e installazione da Roland Cloud, laddove il software per Windows e Mac non è sempre così comodo e immediato. Spero fortemente che questa soluzione venga applicata anche ad altri strumenti Roland ZEN-Core, in primis Fantom, considerando la quantità di materiale ad oggi disponibile.

 

INFO
ROLAND

Roland Cloud Connect €99,00

Leave a reply